Il Test Kinesiologico

  • 0
  • 27 ottobre 2014
kinesiologia-blog

Attraverso la Kinesologia possiamo arrivare a parlare profondamente con il nostro corpo e con il nostro inconscio. Utilizzando dei semplici test muscolari essa è capace di fornirci dati dettagliati e specifici riguardanti la salute dei  nostri organi.

Il test è in grado di aprire le porte del nostro inconscio e di trarre da qui tutte le informazioni sul reale stato energetico del paziente. Il test Kinesiologico è una metodica soggettiva in quanto prende in considerazione la persona nella sua unicità.

Nell’ambito della Kinesiologia i pazienti vengono visti come persone a tutto tondo e viene data una grande importanza al vissuto personale. Non è tanto rilevante cosa sia accaduto nella vita di una persona ma come questo evento sia stato percepito e metabolizzato interiormente.

Tutti gli eventi che hanno generato conflitti irrisolti possono essere causa di malattie e disagi dell’individuo.

Gli accadimenti restano sedimentati nelle nostre cellule, pertanto anche se con la memoria abbiamo tentato di rimuoverli, il nostro organismo non li cancella e basta metterlo nelle condizioni di riportarli alla luce per poterli rivivere e rielaborare.

Noi tutti siamo entità vibranti, quando c’è uno squilibrio (fisico, psichico, emotivo…)  si creano delle oscillazioni patologiche che entrano in disarmonia con quelle dell’ambiente circostante. Lo scopo del test è quello di trovare i nuclei di queste vibrazioni distoniche trattenute in noi e riportarci poi verso la vibrazione universale.

Il test Kinesologico crea un ponte tra il corpo e l’anima, attraverso questa metodologia abbiamo, in realtà la possibilità di accedere alla nostra parte spirituale e alla nostra consapevolezza.